5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

Para qué sirven los batidos de proteínas

A cosa servono i frullati proteici e quando assumerli?

14 minutos 698 views

Volete aumentare la vostra massa muscolare e avete trovato un modo per mantenere i risultati ottenuti con la vostra routine sportiva? Per chi sa a cosa servono i frullati proteici, è chiaro che questi integratori alimentari favoriscono la riparazione e la crescita muscolare dopo un intenso esercizio fisico.

Sono inoltre considerati uno strumento utile per aiutare le persone a soddisfare il loro fabbisogno proteico giornaliero in modo pratico ed efficace.

New Call-to-action

Nonostante i loro vantaggi, è importante notare che alcuni frullati proteici possono contenere ingredienti indesiderati. Inoltre, una quantità eccessiva di proteine nella dieta può essere dannosa per alcune persone.

Se volete scoprire a cosa servono i frullati proteici e come possono aiutarvi, continuate a leggere prima di inserirli nella vostra dieta.

A cosa servono i frullati proteici

Questo tipo di preparazione serve a fornire una fonte supplementare di proteine alla dieta di una persona. Vengono utilizzati soprattutto per mantenere e aumentare la massa muscolare nelle persone che si sottopongono a un intenso esercizio fisico.

Le proteine sono un nutriente essenziale necessario per costruire e riparare i tessuti dell’organismo e il loro apporto raggiunge: muscoli, ossa, pelle e capelli. È qui che sono più necessarie, poiché durante lo sport i muscoli vengono danneggiati e devono ripararsi e crescere per far fronte a questo livello di stress. Le proteine sono il principale nutriente necessario per questo processo, quindi consumarne una quantità sufficiente è essenziale per massimizzare i risultati dell’allenamento.

Types-de-boissons-proteinees.

Inoltre, i frullati proteici possono essere utili anche per le persone che non riescono a raggiungere il livello proteico raccomandato con la dieta abituale, a causa di restrizioni dietetiche, preferenze personali o mancanza di tempo per preparare cibi sani.

Uno degli aspetti positivi dei frullati proteici è il mantenimento dei livelli di energia e la riduzione del desiderio di cibi non salutari.

Tuttavia, secondo l’Harvard Health Publishing, alcuni frullati proteici possono contenere ingredienti indesiderati, come ad esempio:

  • Metalli pesanti
  • Inquinanti
  • Additivi

Quando assumere i frullati proteici

I frullati proteici possono essere assunti in diversi momenti della giornata, a seconda degli obiettivi e delle esigenze di ciascuno. Sta a voi, in base alle vostre abitudini, preferenze e obiettivi, valutare la frequenza di consumo più adatta a voi, meglio ancora se i vostri criteri sono guidati da una raccomandazione medica.

Tenendo conto di ciò, alcune delle situazioni in cui l’assunzione di un frullato proteico può essere utile sono:

  • Dopo l’allenamento. È un modo efficace per aiutare a riparare e ricostruire i muscoli dopo lo sforzo fisico.
  • Come spuntino o pranzo. Consumare un frullato proteico come spuntino tra un pasto e l’altro può aiutare a mantenere i livelli di energia e a ridurre il desiderio di cibi non salutari.
  • A colazione. Fornisce una fonte adeguata di proteine per iniziare la giornata e aiuta a mantenere la sazietà fino al pasto successivo.
  • Come opzione per un pasto facile e veloce. Quando si ha poco tempo per preparare un pasto completo, un frullato proteico può essere un’opzione comoda e nutriente.

Tipi di frullati proteici

Sul mercato sono disponibili diversi tipi di frullati proteici, che possono essere classificati in base all’origine dei loro componenti e al loro contenuto nutrizionale. Tra i più comuni vi sono:

  • Proteine del siero del latte: sono la forma proteica più comunemente utilizzata nei frullati. È una proteina di alta qualità e si digerisce rapidamente, il che la rende ideale per l’assunzione post-allenamento.
  • Proteina caseina: è un’altra proteina del latte, ma viene digerita più lentamente delle proteine del siero di latte. Si consiglia di consumarla prima di andare a letto, in quanto può fornire una fonte di nutrimento costante per tutta la notte.
  • Proteine a base vegetale: i frullati di proteine a base vegetale sono una scelta popolare per chi segue una dieta vegetariana o vegana. Riso, soia, piselli e canapa sono alcune delle fonti più comuni.
  • Miscele di proteine: alcuni frullati proteici contengono una miscela di diverse fonti proteiche, come le proteine del siero del latte e la caseina, per garantire la combinazione ideale di rilascio lento e veloce.
  • Frullati proteici fortificati: con vitamine e minerali extra, fibre e altri nutrienti, per dare una spinta in più all’organismo.

Oltre a soddisfare i vostri obiettivi e le vostre esigenze, ora che sapete a cosa servono i frullati proteici, è importante scegliere ingredienti di alta qualità e privi di sostanze nocive.

les-boissons-proteinees.

Quanti frullati proteici sono consigliati?

Il consumo di un livello eccessivo di proteine può essere dannoso per alcune persone, soprattutto per quelle affette da malattie renali. Pertanto, a questo gruppo a rischio si consiglia di consultare un professionista della salute prima di iniziare ad assumere frullati proteici.

Per il resto della popolazione, la quantità raccomandata di frullati proteici da assumere varia in base a questi fattori:

  • Età
  • Livello di attività fisica
  • Obiettivi di ogni persona

In generale, si raccomanda che l’assunzione giornaliera di proteine sia compresa tra il 10% e il 35% dell’apporto calorico totale. Pertanto, per determinare la quantità adeguata di frullati, è importante considerare la quantità di proteine assunte con la dieta. Una volta effettuato questo calcolo, è necessario scoprire quante proteine aggiuntive sono necessarie per raggiungere gli obiettivi specifici di allenamento e nutrizione.

In generale, per le persone che si allenano regolarmente, si consiglia di bere un frullato di proteine dopo l’allenamento. Questo aiuta a riparare e ricostruire i muscoli. Possono berlo anche in altri momenti della giornata se desiderano aumentare l’apporto proteico perché ritengono che la loro dieta sia insufficiente.

È importante ricordare che un’assunzione eccessiva di proteine può avere effetti negativi sulla salute, come il sovraccarico renale e la disidratazione. Pertanto, oltre a consultare un professionista della salute qualificato sull’opportunità di integrare i frullati proteici nella dieta, può essere una buona idea sostituire i frullati proteici con degli integratori. Questa scelta consente di beneficiare di alcuni degli effetti positivi dei frullati proteici, evitando al contempo gli svantaggi di un consumo eccessivo di frullati proteici (come le fluttuazioni della glicemia).

Integratori come Silicio G5 o SiliciumG7 includono il silicio, un minerale importante per la salute delle ossa e del tessuto connettivo. È stato dimostrato che il silicio aumenta la sintesi del collagene, migliorando la salute di pelle, capelli e unghie. Si ritiene inoltre che il silicio abbia effetti antinfiammatori e antiossidanti, che possono ridurre lo stress ossidativo e l’infiammazione nell’organismo. La sua integrazione nella dieta può contribuire a proteggere la pelle, i capelli e le unghie dai danni dei radicali liberi. Forse, nel vostro caso, la combinazione di frullati proteici e integratori di silicio e vitamine può essere la più vantaggiosa per la vostra salute generale, poiché ognuno di questi integratori ha un ruolo diverso nell’organismo. Ora che sapete a cosa servono i frullati proteici e capite che non vi aiutano a raggiungere tutti i vostri obiettivi di salute, che ne dite di attivare i sistemi di recupero dei tessuti del vostro corpo con Orgono Sport Recovery, che include silicio e glicina?

New Call-to-action
New Call-to-action
New Call-to-action

Lascia un commento

Non ci sono commenti

​ ​