5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

alimentación anti envejecimiento

Alimenti anti-età: dieta e abitudini per una salute ottimale

14 minutos 15 views

I primi segni dell’invecchiamento sono visibili sulla pelle, nelle articolazioni e nel funzionamento dei sistemi dell’organismo. Siamo quindi alla ricerca di soluzioni, rimedi, ingredienti e alimenti anti-età, consapevoli che non dovremmo aspettare ancora a lungo per trovare una soluzione.

Con l’avanzare dell’età, perdiamo elasticità, agilità, flessibilità, visione e regolarità… anche se è vero che guadagniamo in saggezza e pazienza! Alcune abitudini diventano più difficili da mantenere e cominciano a comparire dolori alle ginocchia, alla schiena e al collo. Prima o poi si scoprono le rughe, le prime macchie sul viso e i segni evidenti di flaccidità e cedimento di un viso che sta perdendo vitalità.

New Call-to-action

Si tratta di un processo che inizia in tempi diversi da persona a persona, a seconda della genetica, dei fattori ambientali e delle abitudini. Una volta iniziato, il fenomeno può essere rallentato o addirittura invertito e l’alimentazione è la prima area in cui fissare gli obiettivi.

Alimenti anti- invecchiamento: quali sono?

Verdure, frutta e noci sono in cima alla lista degli alimenti anti-età. I più consigliati sono:

– Tutte le verdure della famiglia dei cavoli. Contribuiscono a tenere sotto controllo i livelli di estrogeni grazie al loro contenuto di indolo-3-carbinolo (un composto presente nelle crucifere). Forniscono inoltre le vitamine D e A, necessarie per garantire una migliore protezione solare e prevenire il deterioramento della pelle.

– Aglio e cipolla. Grazie alle loro proprietà antinfiammatorie, sono considerate molto efficaci come agenti anti-invecchiamento. Un altro dei loro benefici è legato al miglioramento della circolazione sanguigna.

– Lattuga, crescione, rucola, indivia e spinaci. Il loro punto di forza è la riduzione dell’infiammazione. Nel caso della lattuga, favorisce un riposo migliore, facilitando la riparazione dei danni cellulari. Il suo contenuto di calcio è molto importante per rafforzare le ossa, oltre alle vitamine A e C, all’acido folico (che rallenta l’invecchiamento riparando il DNA) e al ferro. Gli spinaci sono altamente raccomandati per proteggere la vista, grazie al loro contenuto di luteina.

– Carote, anguria, arance e pomodori. Due dei migliori alleati per la pelle, la vista e il sistema immunitario. Non solo vi aiutano nella lotta contro l’invecchiamento, ma riducono anche il colesterolo e forniscono vitamina A, nel caso delle carote. I pomodori e l’anguria sono una fonte di licopene, un antiossidante molto efficace e, insieme alle arance, un’importante fonte di vitamina C.

– Uva e melograno. Gli antiossidanti che contengono rallentano i danni alle cellule causati dai radicali liberi. L’uva fornisce all’organismo il resveratrolo (uno stilbenoide, un tipo di fenolo naturale e una fitoalessina prodotta da varie piante che favorisce la risposta alle ferite o agli attacchi di agenti patogeni), minimizzando i danni del sole ed eliminando le infiammazioni. Il melograno, invece, aumenta l’idratazione del corpo, grazie al suo contenuto di acido benzoico, e riduce le rughe, aiutando il viso a diventare più uniforme. Inoltre, favorisce la disintossicazione della pelle e la rigenerazione cellulare.

– Cereali integrali e legumi. I primi aiutano a frenare l’infiammazione e, nel caso dell’avena, favoriscono anche il riposo ristoratore. I legumi, dal canto loro, contribuiscono all’apporto di proteine di qualità di cui l’organismo ha bisogno, uno dei loro punti di forza, insieme all’elevato contenuto di fibre, che favorisce il transito intestinale.

– Pesci come il salmone o il tonno, per i loro grassi omega-3, latte e yogurt (animale o vegetale) e carni magre costituiscono gli ingredienti di una dieta ricca di alimenti anti-età.

Un recente studio riporta i benefici per la salute della pelle di soia, mandorle, verdure a foglia verde, pomodori, melone, melograno, arance e uva. Altre ricerche “suggeriscono di assumere regolarmente il 20% delle calorie da mandorle o mango per migliorare le rughe nelle donne in postmenopausa” nell’ambito di una dieta equilibrata.

Come progettare una dieta ricca di alimenti anti-invecchiamento

Oltre a praticare sport, almeno a intensità moderata, più volte alla settimana e a mantenersi idratati, è importante prendersi il tempo per elaborare una dieta personalizzata, in linea con il proprio stile di vita e i propri gusti, ma che includa gli alimenti anti-età sopra citati.

Idee per il menu

La mattina può iniziare con pane integrale tostato con olio d’oliva o hummus, yogurt con muesli e noci o gazpacho e una tazza di caffè con latte. Si possono introdurre variazioni, ad esempio includendo salmone, aringa o avocado sul pane tostato, oppure sostituendo lo yogurt con cereali integrali con il latte con fiocchi d’avena e frutta.

A metà mattina un frutto, una carota o un cetriolo a fette, può accompagnare un tè caldo.

A pranzo si possono consumare pasta integrale, riso nero e altri cereali integrali cucinati con verdure o frutta di stagione e guarniti con semi tostati o non tostati, formaggio fresco, noci e frutta secca. Il pomodoro a fette può essere sostituito con salse a base di pomodoro e, se si desidera una consistenza cremosa, è consigliabile preparare una salsa fatta in casa a base di yogurt magro e spezie come la curcuma o il curry.

La cena può consistere in una proteina di qualità, come uova, pollo, pesce o tacchino in diverse preparazioni e accompagnata da verdure. Si possono consumare piatti caldi o freddi, purè o panini, purché il pane scelto sia molto integrale e non contenga zucchero.

Suggerimenti per facilitare il rispetto della dieta in ufficio

Cucinare per più giorni è il modo migliore per assicurarsi che gli alimenti anti-invecchiamento non manchino nei pasti al lavoro. La fretta, la distrazione e la scarsa pianificazione possono portare a dover mangiare alla mensa vicino all’ufficio o a portarsi da casa la prima cosa che vediamo, non la migliore che abbiamo, per il pranzo.

Come compensare gli eccessi

Quando mancano gli alimenti anti-età e si consumano invece cibi elaborati o ricchi di zuccheri e grassi trans, è importante compensare l’organismo. Una successiva giornata di succhi e frullati detox per liberare l’organismo da tutte quelle sostanze che non gli fanno bene e per idratarlo funziona sempre.

Questa pratica può essere inserita come regola generale nella dieta settimanale, come routine, integrandola, ad esempio, il lunedì, in previsione delle abitudini del fine settimana; oppure il mercoledì o il giovedì, per collocare la pulizia verso la metà della settimana.

Tuttavia, dobbiamo tenere presente che questa non deve diventare un’abitudine frequente, perché abitueremmo male l’organismo. Idealmente, dovremmo sempre seguire una dieta equilibrata e sana e il nostro corpo dovrebbe essere in grado di disintossicarsi regolarmente. Più sano è il cibo che mangiamo, più facile sarà per il fegato, i reni e l’intestino depurarsi naturalmente.

Il miglior complemento alla dieta anti-età

Abitudini, costanza e pianificazione sono i tre pilastri di una dieta che include alimenti anti-invecchiamento. Tuttavia, per garantire che l’organismo riceva davvero tutto ciò di cui ha bisogno, è consigliabile ricorrere agli integratori.

Prestare attenzione alla sua composizione permette di scegliere il più adatto alle proprie esigenze, come Silicium G7 Original, che è un potente prodotto anti-età che include silicio organico con una doppia azione, articolare e cutanea. Questo prodotto enfatizza ciò di cui il corpo ha bisogno in ogni momento. All’esterno, i suoi effetti anti-età sono evidenti, grazie al fatto che nutre, stimola e rigenera il collagene della pelle, migliorandone anche l’idratazione. D’altra parte, il silicio aiuta anche a rafforzare la forza e la lucentezza dei capelli.

New Call-to-action

A livello interno, il silicio contribuisce a mantenere in salute articolazioni, ossa, cartilagini, legamenti e tendini. Inoltre, il silicio favorisce un ulteriore deposito di calcio nelle ossa e aiuta l’organismo a eliminare le tossine, a depurare il fegato, a migliorare l’apparato digerente e può eliminare i metalli pesanti accumulati nell’organismo, in particolare l’alluminio.

New Call-to-action

Infine, è importante ricordare l’importanza di nutrire la pelle anche dall’esterno, utilizzando sempre prodotti naturali per la cura della pelle, soprattutto quelli contenenti silicio, come questo serum ed elisir che combina le proprietà del silicio organico con altri estratti naturali come la lavanda e l’olio di arancio, ottenendo un effetto molto più potente sulla rigenerazione della pelle, la riduzione delle macchie e il recupero della compattezza cutanea.

Lascia un commento

Non ci sono commenti

​ ​