5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

La alergia en otoño, igual de molesta

Allergia in autunno, come migliorare i sintomi

12 minutos 1287 views

Sebbene la primavera sia la stagione delle allergie per eccellenza, l’autunno non è da meno. La stagione pre-invernale porta con sé anche pollini, muffe e funghi che possono scatenare diversi sintomi, come congestione, prurito nasale, lacrimazione e starnuti.

La fine dell’estate porta con sé un picco di allergie che ha a che fare con la fine del bel tempo e con il ritorno a casa dalle zone costiere dove solitamente trascorriamo l’estate. Se a questo si aggiunge che è il periodo di impollinazione di piante aromatiche come il cipresso e che l’umidità aumenta, si ha lo scenario perfetto per le allergie.

In questo articolo vi raccontiamo tutto sulle allergie in autunno per cercare di evitare il più possibile i fastidiosi sintomi dei processi allergici.

New Call-to-action

Che cos’è l’allergia?

Le allergie sono anomalie nella risposta immunitaria a elementi ambientali che non rappresentano una seria minaccia per l’organismo. Ad esempio, il polline o le proteine del latte vaccino.

L’allergia in autunno, come in qualsiasi altro periodo dell’anno, scatena una risposta sproporzionata del sistema immunitario quando l’organismo entra in contatto con gli allergeni che producono i sintomi.

A seconda dell’organo in cui si verificano le reazioni allergiche, si manifestano sintomi diversi. Ad esempio, se l’allergia colpisce l’apparato respiratorio, compaiono sintomi di rinite o asma. Se si manifesta sulla pelle, orticaria o eczema.

Perché le allergie in autunno

Questo è il periodo dell’anno in cui inizia il periodo di impollinazione di molte piante. Un esempio sono le già citate piante ariconi, come il cipresso, la salsola, che si arrotola come le piante del deserto, o l’artemisia. Inoltre, l’arrivo del freddo aumenta anche il rischio di varie reazioni allergiche come la rinite allergica o l’asma.

D’altra parte, l’abbassamento della temperatura significa che iniziamo a utilizzare il riscaldamento della casa e a ridurre la ventilazione. Di conseguenza, l‘umidità della stanza aumenta e gli acari della polvere proliferano.

Inoltre, ci sono altri fattori che favoriscono l’insorgere dell’allergia in autunno:

  • Dopo l’estate, le nuove routine, come il ritorno a scuola o in ufficio, ci espongono agli allergeni che sono stati disattivati durante la stagione estiva.
  • Le malattie virali che attivano gli effetti delle allergie e peggiorano i sintomi sono in aumento.
  • Le temperature e l’umidità più basse non solo favoriscono la proliferazione degli acari della polvere, ma anche delle muffe.
  • I cambiamenti climatici e l’inquinamento ambientale possono influenzare i cicli di impollinazione delle piante e contribuire alla generazione di pollini più allergenici.

Allergie in autunno: i tipi

Le allergie autunnali più comuni sono le seguenti:

  • Rinite allergica. È un’infiammazione della mucosa nasale causata da polvere o pollini. I sintomi sono molto simili a quelli del raffreddore: congestione nasale, tosse, starnuti, stanchezza, lacrimazione…
  • Asma allergica. È il tipo più comune di asma che si manifesta con oppressione toracica, tosse persistente e respiro corto. È causata dall’esposizione ad acari della polvere, pollini, funghi o alimenti.
  • Allergie alimentari. Il rischio di allergie alimentari aumenta quando si mangia fuori casa.
  • Allergie ad alcuni animali, come gli animali domestici. Rimanendo in casa per periodi più lunghi, con l’abbassamento delle temperature è più probabile che compaiano allergie agli epiteli degli animali domestici.
  • Dermatite atopica. Il prurito può aumentare in questo periodo dell’anno a causa dell’uso di indumenti di lana. Per lenire la pelle sensibile, soprattutto con l’arrivo dell’autunno, consigliamo Soriaskin.

Come prevenire l’allergia in autunno

Types-dallergies-en-automne

Ci sono buone abitudini che possiamo mettere in atto durante la stagione autunnale per tenere a bada le allergie. Ecco alcuni consigli che possono aiutarvi:

  • Stabilite una routine quotidiana per ventilare la casa. I sintomi delle allergie in autunno si aggravano in ambienti umidi e poco ventilati. Tenete presente che una scarsa ventilazione può portare alla formazione di condensa interna, che favorisce la comparsa di funghi sulle pareti. È più comune di quanto sembri!
  • Pulite o cambiate i filtri delle unità di riscaldamento e condizionamento dell’aria per tenerli liberi da acari, pollini e polvere.
  • Prestate particolare attenzione alla pulizia della camera da letto. Lavate spesso le lenzuola, coprite i materassi e prendete in considerazione l’acquisto di cuscini anallergici. Durante la notte siamo più vulnerabili alla presenza di eventuali acari della polvere.
  • Pulire la polvere a fondo e con maggiore frequenza. Soprattutto nei punti in cui tende ad accumularsi, come scaffali, tappeti, moquette, tende… Invece di spazzare, usate l’aspirapolvere (se ha un filtro ad acqua, tanto meglio: trattiene meglio gli acari della polvere).
  • Attenzione alla dieta. La prevenzione è il modo migliore per ridurre i sintomi delle allergie. Preparatevi all’autunno con una buona dieta che privilegi l’assunzione di frutta e verdura che rafforzano il sistema immunitario. Ad esempio, i cavoli, ricchi di vitamina C, le zucche e gli ortaggi arancioni, famosi per il loro beta-carotene, i funghi, che contengono molti minerali e oligoelementi, e così via. Scegliete alimenti ricchi di vitamina C e acido folico, che possono avere effetti antinfiammatori sulle vie respiratorie.
    • Non escludete di inserire nella vostra dieta degli integratori per preparare l’organismo a una maggiore esposizione agli allergeni. Vitamina C, vitamina E, minerali come il magnesio e stimolatori del collagene possono essere d’aiuto.Gli integratori formulati con silicio migliorano il sistema immunitario, supportano la produzione di collagene, mantengono la vitalità e si prendono cura di voi dentro e fuori. Ad esempio, Silicium G7 Original.
    • Prodotti che migliorano i sintomi delle allergie, come il collirio Silicium G7 Vision. Con essi è possibile idratare gli occhi e migliorare l’irritazione oculare grazie al silicio e all’acido ialuronico.
  • Rimanere attivi. L’esercizio fisico allevia sintomi come starnuti e congestione. Inoltre, uno stile di vita sano migliora l’organismo e lo prepara ad affrontare meglio i periodi più aggressivi dell’anno.

Come si vede, prepararsi a combattere gli agenti esterni che causano le allergie è semplice. Basta evitare la proliferazione degli allergeni e mantenersi sani e attivi, in modo che la risposta immunitaria dell’organismo sia adeguata. Godetevi ogni stagione dell’anno senza rinunciare al vostro benessere!

New Call-to-action
New Call-to-action

Lascia un commento

Non ci sono commenti

​ ​