5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

alopecia femenina frontal, causas y remedios

Alopecia frontale femminile: cause e rimedi naturali

11 minutos 98 views

Cause come la carenza nutrizionale o lo stress sono alla base dell’alopecia frontale femminile. A questi fattori se ne è aggiunto negli ultimi mesi uno nuovo di origine virale e, in seguito alla pandemia, sono stati segnalati più casi di alopecia frontale femminile che mai.

Il peggioramento della salute dei capelli è uno dei numerosi effetti collaterali del virus sull’organismo, in molti casi causato dall’aumento dei livelli di stress della persona infetta durante il processo sintomatico e di recupero.

New Call-to-action

Che cos’è l’alopecia frontale femminile e perché si manifesta?

L’alopecia frontale femminile, se di tipo fibroso, oltre a comportare la perdita di capelli sulla parte anteriore e laterale del cuoio capelluto, può comportare anche un diradamento in altre aree, come le sopracciglia, le ciglia e altre parti del corpo. La patologia colpisce soprattutto le donne di età superiore ai 50 anni, sebbene anche gli uomini e le persone più giovani possano soffrirne.

Sebbene la causa esatta sia ancora sconosciuta, la ricerca suggerisce che potrebbe trattarsi di una reazione autoimmune, con la genetica o gli ormoni che giocano un ruolo chiave.

Secondo uno studio dell’Università di Oxford, il ruolo dei fattori ambientali nel contribuire a questa forma di perdita di capelli frontale femminile è in fase di studio.

Da qui l’importanza di prestare attenzione all’alimentazione, in particolare alle vitamine (anche se bisogna tenere presente che non le assorbiamo tutte correttamente, né sono presenti negli alimenti in quantità adeguate a causa del forte uso di pesticidi e delle attuali condizioni di coltivazione).

Si pensa anche che gli ormoni possano essere in parte responsabili, poiché di solito colpisce le donne in postmenopausa e può verificarsi insieme alla perdita di capelli genetica (nota anche come perdita di capelli androgenetica o femminile).

Il sistema immunitario dell’organismo viene colpito, in particolare i linfociti T, un tipo di globuli bianchi. I globuli bianchi fanno parte del sistema immunitario dell’organismo e sono coinvolti nella lotta alle infezioni. Quando l’organismo genera una risposta immunitaria, provoca un’infiammazione che finisce per distruggere i follicoli piliferi.

Sintomi dell’alopecia frontale femminile

Oltre all’alopecia frontale femminile, che si nota per la graduale perdita di densità dei capelli in quest’area, questo disturbo è spesso accompagnato dalla perdita di capelli ai lati del viso, intorno alle tempie.

La perdita di capelli su sopracciglia e ciglia conferma che si tratta di un problema da affrontare il prima possibile.

Tra tutti i sintomi dell’alopecia frontale femminile, il più evidente è che i capelli che cadono non ricrescono, contrariamente a quanto accade normalmente con i cicli piliferi. Di conseguenza, la distanza tra ogni follicolo attivo e quello successivo diventa sempre più ampia.

Importanza della diagnosi precoce

La diagnosi precoce di questo disturbo è fondamentale per stroncare il problema sul nascere. Una visita medica aiuterà a scoprire la causa di fondo e a trovare un rimedio.

A volte sarà necessario intervenire per regolare gli ormoni, altre volte la priorità sarà agire sul livello di infiammazione dell’organismo. Va ricordato che l’infiammazione è un processo che di solito va di pari passo con l’invecchiamento cellulare. A seconda della diagnosi, lo specialista indicherà il processo o il trattamento più appropriato da seguire.

Esiste una cura per l’alopecia frontale femminile?

Sebbene non esista una cura per l’alopecia fibrosa frontale femminile, un trattamento precoce può contribuire a rallentarne la progressione. Esistono diversi trattamenti per rafforzare e rigenerare i capelli, anche se il più efficace è la prevenzione.

La ricerca dell’Università di Oxford sopra citata riferisce che è possibile utilizzare trattamenti topici per il cuoio capelluto come creme, lozioni e gel. Può essere trattata anche con compresse. Tuttavia, i tassi di successo possono essere molto variabili caso per caso.

Purtroppo non esiste un unico trattamento efficace e, nonostante i numerosi tentativi, alcune persone continuano a notare la perdita di capelli. Per questo motivo, alcune persone scelgono di non sottoporsi ad alcun trattamento e decidono di aspettare per vedere se la condizione si arresta da sola.

Il trapianto di capelli può essere un’opzione, solo quando la condizione è stabile da diversi anni, altrimenti anche i capelli appena innestati andranno persi.

Consigli per prevenire la caduta dei capelli frontali nelle donne

Esistono consigli che possono essere utili per prevenire l’alopecia frontale femminile e la perdita e il deterioramento dei capelli. Hanno a che fare con:

  1. Dieta. La mancanza di sostanze nutritive indebolisce i capelli e questo può aggravare ulteriormente il problema di cui si soffre, qualunque sia la sua origine. Se la dieta non è sana e mancano le vitamine e i minerali necessari, la qualità dei capelli si deteriora e i problemi aumentano e si accelerano.
  2. Abitudini. La mancanza di esercizio fisico, l’esposizione prolungata e non protetta al sole, il consumo non moderato di alcol e caffè e il fumo hanno un effetto negativo sulla salute del cuoio capelluto. Lo stress è un altro fattore che può portare alla caduta dei capelli e che quindi va tenuto a bada.
  3. Integratori. Per attenuare gli effetti negativi dei radicali liberi sull’organismo, rallentare il processo di invecchiamento, arrestare l’infiammazione cellulare e fornire a pelle, capelli e unghie i nutrienti di cui hanno bisogno, è importante integrare una dieta equilibrata con degli integratori.

Esistono rimedi naturali, come le maschere per capelli con ingredienti fatti in casa, che migliorano la salute e l’aspetto dei capelli. Tuttavia, da soli non sono sufficienti a prevenire e ad alleviare gli effetti negativi dell’alopecia frontale femminile.

New Call-to-action

Prodotti come G7 Beauty, un nutricosmetico naturale che grazie alla sua composizione, che comprende silicio organico ed è arricchito con vitamina E e selenio, riesce a restituire ai capelli la forza perduta, idratando e ristrutturando al contempo la cute. Questo integratore nutre l’organismo con antiossidanti e il suo potente effetto è riconosciuto nella protezione delle cellule e nella lotta ai danni ossidativi. Cosa aspettate a provarlo? Non ci vorrà molto per notare i risultati!

Lascia un commento

Non ci sono commenti

​ ​