5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

Avantages du collagène pour les articulations

Collagene per le articolazioni: scopri come può aiutarti

14 minutos 63 views

Ti fanno male le articolazioni, ti svegli la mattina con rigidità e dolore? Ascoltate il vostro corpo e ascoltatelo.

Il collagene per le articolazioni aiuta a mantenere la salute delle articolazioni e ad alleviare e prevenire il dolore e la degenerazione delle articolazioni.

Continua a leggere per scoprire come mantenere le tue articolazioni in buona forma anche quando sei in movimento.

Cosa sono le articolazioni e perché fanno male?

Le articolazioni sono ingranaggi dei tessuti molli che tengono insieme i componenti dello scheletro, permettendo il movimento e la flessibilità. Hanno una configurazione complessa che consiste nelle superfici articolari delle estremità ossee che entrano in contatto, la cartilagine articolare che riveste queste superfici, la membrana sinoviale che contiene il liquido che nutre la cartilagine, e i legamenti extra-articolari e i tendini che sostengono la struttura. Ognuno di questi componenti può essere danneggiato e causare dolore alle articolazioni.

Cos’è il collagene?

Il collagene è la molecola proteica più abbondante nel corpo umano. È composto da catene di aminoacidi che formano strutture di sostegno, fornendo fermezza ed elasticità e aiutando a mantenere un corretto livello di idratazione della pelle.

Insieme alla vitamina C, il silicio è responsabile dell’attivazione dell’enzima che sintetizza il collagene, essendo il componente che permette alle fibre di collagene di stabilirsi nel derma. Pertanto, senza silicio non c’è produzione di collagene.

Il collagene ha la capacità di combinarsi con minerali e altre sostanze per formare varie strutture:

  • Cristalli di calcio + collagene: struttura rigida e solida (ossa).
  • Elastina + collagene: struttura della matrice (pelle).
  • Elastina + altre sostanze (acido ialuronico, condroitina solfato) + collagene: struttura a gel (cartilagine).

Con l’età, la produzione di collagene si riduce progressivamente. Le conseguenze sono perdita di flessibilità ed elasticità, mancanza di fermezza, dolori muscolari e articolari, problemi ai denti e alle gengive, visione ridotta e osteoporosi.

Questo rende il silicio, che è fondamentale per la rigenerazione ossea, ancora più importante, come hanno dimostrato numerosi studi.

Tipi di collagene: quale dovrei prendere?

Gli esseri umani possiedono più di 28 tipi diversi di collagene e 42 geni che codificano le catene di collagene.

Dettagliamo i cinque tipi principali di collagene.

  • Tipo I – Il più abbondante. Si trova nelle ossa, nel derma, nella cornea e nei tendini sotto forma di fibre striate che formano catene per dare elasticità e forza.
  • Tipo II – Si trova nella cartilagine e nell’umore vitreo dell’occhio. La sua funzione è la resistenza alla pressione.
  • Tipo III – Si trova nella pelle, nelle vene e nei muscoli. Funge da supporto per la contrazione e l’espansione degli organi.
  • Tipo IV – Si trova principalmente nella pelle e fa parte del sistema di filtraggio dei vasi capillari e dei gruppi di vasi sanguigni renali che aiutano ad eliminare i rifiuti. La sua funzione è quella di sostenere e aiutare a filtrare diverse sostanze.
  • Tipo V – Si trova in tutto il corpo, la sua funzione principale è quella di dare elasticità agli organi. Agisce come regolatore dello sviluppo delle fibre di collagene.

Gli integratori di collagene di solito usano il collagene I e II, poiché sono i più abbondanti e fanno parte dei tendini e della cartilagine.

Biodisponibilità: la chiave per determinare l’efficacia del collagene idrolizzato

Per facilitare la sua assimilazione, il collagene subisce un processo di idrolisi che lo scompone in amminoacidi, poiché la proteina del collagene come tale non viene assorbita dalla mucosa intestinale.

Il contenuto di amminoacidi del collagene idrolizzato è simile al collagene prodotto naturalmente.

Il concetto di biodisponibilità si riferisce alla dose effettiva di un prodotto. Optare per integratori ad alta assimilazione.

L’assunzione di collagene idrolizzato è conveniente:

  • A fronte di una dieta squilibrata e di una grave mancanza di proteine.Per il recupero dopo l’allenamento e per prevenire le lesioni.
  • Per migliorare la condizione della pelle
  • Per prevenire le conseguenze dell’invecchiamento: perdita di flessibilità, dolori muscolari e articolari, osteoporosi o deterioramento della vista.
  • Dopo la gravidanza e in menopausa.
  • Per alleviare il dolore dell’artrite reumatoide.

Benefici del collagene per le articolazioni

Diversi studi e tesi mettono in relazione l’efficacia del collagene con la riduzione del dolore articolare dovuto all’usura e alla perdita di massa ossea, migliorando la funzionalità e il movimento.

L’assunzione di collagene attiva la sintesi del collagene di tipo II, aiuta a mantenere le articolazioni elastiche e lubrificate e protegge l’integrità della cartilagine articolare.

Alimenti con collagene naturale e alimenti necessari per una corretta produzione di collagene

Il collagene si trova solo negli alimenti di origine animale.

Il collagene vegetale non esiste a causa dell’incompatibilità funzionale di questa proteina con i vegetali, che mancano di mobilità. Tuttavia, il collagene può essere potenziato dall’assunzione di nutrienti vegani di origine vegetale necessari per la sintesi proteica.

  • Alimenti con collagene naturale: carne rossa/carne bianca/pesce/uovo.
  • Alimenti necessari per la corretta produzione di collagene: Fragole, bacche, pomodori, mele e barbabietole per il loro contenuto di licopene, un carotenoide che aiuta nella produzione di collagene.
  • Carote, melone, mango, verdure a foglia verde, carote per il loro contenuto di vitamina A, che aiuta nella sintesi del collagene.
  • Kiwi, ananas, fragole e agrumi per il loro contenuto di vitamina C, che è essenziale per la sintesi del collagene.
  • Aglio e cipolla per il loro contenuto di zolfo, essenziale per la produzione di collagene.
  • Noci, frutti di mare, spinaci, semi di zucca, semi di lino e fragole sono ricchi di acidi grassi omega-3.
  • Avocado, soia, cavolini di Bruxelles e noci per il loro contenuto di acidi grassi Omega 6.
  • Olio d’oliva e olio di girasole per il loro alto contenuto di acidi grassi Omega 9. Gli acidi grassi Omega 3, 6 e 9 sono coinvolti nel processo di produzione del collagene.
  • Cetriolo, fagiolini, funghi, sedano, ravanello o verdure a foglia verde per il loro contenuto di silicio, un oligoelemento essenziale nella produzione di collagene. Il problema è che questo minerale assume diverse forme chimiche, molte delle quali sono difficili da assimilare per il corpo e solo una piccola quantità viene utilizzata dal corpo. Un buon modo per mantenere livelli adeguati è quello di prendere integratori di silicio organico, che il corpo elabora come acido ortosilicico, la forma chimica che viene assorbita meglio per i suoi benefici.

Possiamo fare molto per mantenere le nostre articolazioni in buone condizioni e non limitare il nostro movimento.

Una dieta corretta, l’esercizio fisico e l’assunzione di integratori di collagene nelle fasi vitali in cui sono necessari sono la combinazione perfetta per tenerti in movimento.

CTA Collagen IT

Presentiamo una nuova generazione di peptidi di collagene con silicio ad alta assimilazione, arricchiti con vitamina C naturale da acerola, biotina, acido ialuronico e acacia.

CTA Collagen IT

Consiste degli stessi aminoacidi del collagene ma da fonti vegetali, proteine di pisello, gomma di acacia, con silicio biodisponibile allo stato dell’arte e bambù.

Lascia un commento

Non ci sono commenti

​ ​