5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

como equilibrar hormonas naturalmente

Come equilibrare gli ormoni? Rimedi naturali

15 minutos 1358 views

Pensate di soffrire di uno squilibrio ormonale e volete sapere come riequilibrare gli ormoni in modo che il vostro corpo funzioni correttamente? Innanzitutto, è importante sapere che gli ormoni sono messaggeri chimici essenziali per svolgere funzioni importanti, come il controllo del peso, dell’appetito o dell’umore nel nostro corpo, e alcuni dei più importanti sono il progesterone, il testosterone, l’adrenalina o il cortisolo, tra gli altri.

New Call-to-action

Dato il loro ruolo fondamentale nel funzionamento dell’organismo, in questo post scopriremo i sintomi di uno squilibrio ormonale e come riequilibrare gli ormoni con rimedi naturali. Inoltre, vi illustreremo gli alimenti che potete (e non potete) mangiare se avete problemi ormonali.

Come si fa a sapere se si ha uno squilibrio ormonale?

Comment-equilibrer-les-hormones-symptomes

Se pensate di soffrire di uno squilibrio ormonale, è importante che prestiate attenzione ai vostri sintomi e che vi rechiate dal vostro medico per farvi visitare. Probabilmente vi consiglierà alcuni esami diagnostici, come esami del sangue, ecografie e altro. Un fattore importante da tenere in considerazione è l’età, poiché lo squilibrio o l’alterazione possono essere dovuti alla menopausa o alla pre-menopausa.

I sintomi più comuni sono i seguenti:

  • Periodi mestruali irregolari.
  • Stanchezza.
  • Depressione.
  • Ansia.
  • Infertilità.
  • Insonnia.
  • Scarso desiderio sessuale.
  • Problemi digestivi e di appetito.
  • Perdita di capelli.
  • Acne.
  • Sbalzi d’umore.

Tutti questi sintomi dipendono, in larga misura, dal tipo di disturbo ormonale di cui si soffre al momento.

Cause e fattori di rischio

Non è solo importante sapere come aiutare a bilanciare gli ormoni, ma anche sapere perché si verifica uno squilibrio ormonale. Nella maggior parte dei casi è dovuto a molteplici fattori, quali: dieta, età, genetica, stress, ecc. Ecco alcune delle cause e dei fattori di rischio:

  • Sovrappeso o obesità.
  • Alti livelli di infiammazione causati da uno stile di vita sedentario e da un’alimentazione non sana (ricca di zuccheri, oli raffinati e prodotti elaborati).
  • Geni.
  • Esposizione a sostanze chimiche, virus, pesticidi, alcuni farmaci, ecc.
  • Stress e mancanza di riposo.
  • Bevande alcoliche.

Come equilibrare gli ormoni? 7 consigli

Sapete come aiutare il vostro corpo a bilanciare gli ormoni? Considerate i seguenti consigli per aiutare il vostro corpo a funzionare correttamente e a ripristinare i livelli normali o a prevenire gli squilibri ormonali.

  1. Mangiate più grassi sani, perché aiutano a regolare gli ormoni. Gli alimenti che forniscono questi grassi sono acidi grassi a catena corta, media e lunga, essenziali per produrre ormoni, mantenere bassi i livelli di infiammazione, stimolare il metabolismo e promuovere la perdita di peso. Infatti, sono essenziali per produrre ormoni, mantenere bassi i livelli di infiammazione, stimolare il metabolismo e promuovere la perdita di peso corporeo. Alcuni alimenti che potete incorporare sono l’avocado, il salmone, le noci e l’olio di cocco.
  2. Seguire una dieta equilibrata. Una dieta equilibrata non significa una dieta ipocalorica, poiché la restrizione calorica può influire sul sistema ormonale, causando, ad esempio, l’amenorrea (assenza di mestruazioni) nelle donne.
  3. Mangiate più proteine, perché aiutano a mantenere l’equilibrio ormonale.
  4. La pratica dello sport apporta enormi benefici all’organismo, aiutando a prevenire, tra l’altro, le malattie cardiovascolari. Ma la verità è che aiuta anche a ridurre i livelli di insulina e ad aumentare la sensibilità a questo ormone.
  5. Ridurre lo stress, poiché aumenta i livelli dell’ormone cortisolo, che a sua volta blocca la produzione di estrogeni, causando uno squilibrio ormonale. Per controllare lo stress e tenerlo a bada, si può provare a fare delle pause e a concentrarsi sulla respirazione, praticando quotidianamente lo yoga o la mindfulness.
  6. Riposo sufficiente. Per evitare che si verifichi uno squilibrio, non è necessario prestare attenzione solo alla dieta e all’esercizio fisico. Il riposo gioca un ruolo cruciale, poiché non dormire a sufficienza è direttamente collegato all’alterazione di alcuni ormoni, come il cortisolo, l’HGH, la leptina, l’insulina, ecc.
  7. Integratori naturali. La realtà è che a volte l’alimentazione non ci fornisce tutti i nutrienti necessari al corretto funzionamento del nostro organismo. E, in alcuni casi, questo può portare a squilibri ormonali. È quindi consigliabile assumere integratori naturali a base di minerali, probiotici e vitamina D.

Integratori naturali per l’equilibrio ormonale

Complements-naturels-pour-lequilibre-hormonal

Se pensate di avere uno squilibrio ormonale a causa dei sintomi sopra citati, ricordate che la prima cosa da fare è consultare un medico per confermare la diagnosi. Tuttavia, la verità è che esistono integratori naturali che aiutano a bilanciare gli ormoni, ad esempio:

  • Lo zinco aiuta a controllare la produzione ormonale, poiché bassi livelli di questo minerale possono portare a squilibri ormonali.
  • Probiotici che servono a migliorare l’umore e la salute intestinale. Come ad esempio,  Living Peptidi di collagene idrolizzato un complesso vitaminico con probiotici naturali, vitamina C, collagene, silicio, biotina e acido ialuronico.
  • La vitamina C è eccellente per ripristinare la fertilità nelle donne e per controllare l’ansia e lo stress (fattori che influenzano gli squilibri ormonali).
  • Magnesio, come G7 Activ+ una combinazione di silicio, magnesio e vitamina C.
  • Olio di semi di lino, che aiuta a bilanciare gli ormoni grazie all’elevato contenuto di Omega-3.
  • Il lievito di birra è molto utile per la produzione di ormoni grazie al suo elevato contenuto di vitamine e minerali.
  • Olio di enotera, per il suo contenuto di Omega-6.
  • Il finocchio contribuisce ad aumentare i livelli di estrogeni.
  • Pesce ricco di Omega 3.
  • Noci, per il loro contenuto di Omega-3, fibre e fitoestrogeni.
  • La curcuma, in quanto stimola la produzione ormonale.
  • Silicio, come Silicium G7.

Alimenti e abitudini per evitare gli squilibri ormonali

È altrettanto importante sapere come bilanciare gli ormoni quanto sapere quali alimenti e abitudini possono contribuire a uno squilibrio. Pertanto, se non si vuole avere uno squilibrio ormonale è bene evitare:

  • Zucchero
  • Tabacco
  • Stile di vita sedentario
  • Dieta a bassissimo contenuto calorico
  • Dolcificanti
  • Alcool
  • Caffè
  • Carne rossa
  • Grano
  • Latte di soia

Ora sapete come aiutare a bilanciare gli ormoni in modo naturale e come migliorare i vostri sintomi con gli integratori alimentari e le abitudini che vi abbiamo consigliato in questo articolo. Ma ricordate che, in presenza di qualsiasi sintomo, la cosa migliore da fare è rivolgersi al medico per capire esattamente cosa c’è che non va e come risolverlo.

New Call-to-action

Lascia un commento

Non ci sono commenti

​ ​