5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

medicina-integrativa

Cos’è la medicina integrativa e cosa può fare per voi?

13 minutos 64 views

Ogni giorno a centinaia di persone in Spagna viene diagnosticata una malattia cronica, un problema che si accentua se si tiene conto del significativo invecchiamento della popolazione. Tutte queste persone sono alla ricerca di una migliore qualità di vita e di minori sofferenze. Per raggiungere questo obiettivo, l’approccio migliore è cambiare l’obiettivo e affrontare queste realtà dal punto di vista della medicina integrativa.

Con l’obiettivo di disintossicare l’organismo e di potenziare la capacità di autoguarigione e rigenerazione del corpo, la medicina integrativa affronta aspetti globali dell’individuo per migliorare la sua qualità di vita. Proprio così, come abbiamo già detto, si tratta di cambiare l’approccio. Se guardiamo sempre la stessa cosa da un solo punto di vista, non riusciamo a esplorare altre prospettive e, soprattutto, ignoriamo fattori che potrebbero essere determinanti.

In questo articolo vi spieghiamo di cosa si tratta e quali abitudini di vita sane legate alla medicina integrativa potete mettere in pratica per sentirvi più vitali.

New Call-to-action

Cos’è la medicina integrativa

Questo tipo di medicina comprende la medicina convenzionale e quella naturale, in modo che il paziente abbia a disposizione tutti gli strumenti possibili per guarire. Da un lato, non si trascura il potenziale della medicina naturale, dall’altro si accetta l’importanza della medicina convenzionale per la salute pubblica.

La medicina integrativa valuta gli aspetti globali della persona: fisiologici, psicologici, nutrizionali e sociali. Affrontare tutti questi aspetti e proporre trattamenti che combinano terapie convenzionali e complementari massimizza i risultati. Per questo motivo viene anche definita olistica.

La medicina integrativa si basa sulla premessa che la malattia, nella maggior parte dei casi, è il risultato di cattive abitudini alimentari, dell’inquinamento ambientale, dell’intossicazione da un eccesso di farmaci o di metalli pesanti e dello stress emotivo che provoca un indebolimento del sistema immunitario.

Pertanto, un obiettivo primario della medicina integrativa è quello di mantenere il corpo disintossicato e il sistema immunitario sano e forte. Questo è il modo più efficace per evitare le malattie. In questo senso, l’integrazione è uno strumento molto importante – per il suo fattore di equilibrio – della medicina integrativa.

Principios de la medicina integrativa

Per rispondere alla domanda su cosa sia la medicina integrativa, potremmo utilizzare una massima molto illuminante di Ippocrate: “La funzione del medico è talvolta quella di curare, spesso quella di ripristinare la salute e sempre quella di sostenere”. Questa è la ricerca della medicina integrativa, sostenuta dai seguenti principi fondamentali:

  • Propone interventi medici naturali e non invasivi per quanto possibile e in base alla gravità del paziente.
  • Considera ogni paziente come un individuo unico e singolare; due persone con la stessa malattia possono avere bisogno di terapie diverse.
  • Il paziente è un partner attivo nel processo di miglioramento della propria salute.
  • Il medico collabora con il paziente, studia e comprende il processo di guarigione e di salute per attivare la risposta innata del corpo alla guarigione.
  • Combina trattamenti di medicina convenzionale e alternativa.
  • Si concentra sulla prevenzione e sul mantenimento della salute. Per questo motivo l’alimentazione è un fattore fondamentale e al suo interno l’integrazione (con oligoelementi essenziali per l’organismo come il silicio, il magnesio, la vitamina C…) svolge un ruolo di primo piano.
em-la-medicina-integrativa-colaboran-medicos-y-pacientes

A bit of history

In both Europe and the United States, integrative medicine has been driven by demand from physicians and patients. In the 1990s, the author of Nature Cures: The History of Alternative Medicine in America stated that more than 40% of the population turned to alternative therapies and 80% of family doctors wanted to learn about them. In 1991, the government created the Office of Alternative Medicine to conduct scientifically rigorous research into these complementary therapies in order to improve healthcare. By 2014, the health authorities begin to certify new doctors in Integrative Medicine.

In Europe, the origin of this discipline is much older and dates back to Hippocrates, who believed that therapy should bring together all the habits of human life: diet, exercise, rest, bathing, professional and social activity, etc. This is the very birth of medicine; however, it gradually moved away from this holistic vision, until it re-emerged, as in the USA, in the 1990s.

Benefits of integrative medicine

Integrative medicine is an excellent aid in treating chronic diseases, as the integrated approach takes the focus off the disease and puts the patient at the centre of the treatment. It also offers windows for people whose quality of life is compromised by the symptoms of old age. Its advantages include:

  • Positive doctor-patient relationship
  • Greater commitment to treatment on the part of the patient
  • Improved quality of life.
  • Reduced healthcare costs

Health-promoting habits related to integrative medicine

This new concept of health care proposes to include nutrition and supplementation with natural active ingredients so that traditional medication can be reduced and even protect us from the side effects it causes. Prevention plays an important role here.

quiropráctica-terapias-que-emplea-la-medicina-integrativa

However, although traditional medication is sometimes necessary and we should always respect the recommendations of our doctors, we have many natural remedies at our disposal with which we can solve, mitigate and prevent our health problems. Due to the high concentration of chemicals in many medicines, imbalances can occur in our body. That is why, whenever we can, opting for a natural solution should be one of our priorities.

Here are some healthy habits we can implement in our daily lives:

  • Nutrition: leave aside ultra-processed foods and give priority to fresh foods, probiotics; in short, listen to the body so as not to give it what causes it harm.
  • Supplements: in integrative medicine, supplementation aims to rehabilitate cells, i.e. the chemical balance of the organism. By providing the right molecule at the right time, biochemical disturbances in the body are regulated, enabling disease to be treated and prevented. This is achieved with natural substances such as vitamins and minerals. Some of the most interesting are magnesium, vitamin C, vitamin E, collagen, omega 3, zinc, silicon… which nourish and balance the body. 

One example of a supplement you can take is G7 Activ+, a capsule product that contains a novel source of organic silicon that works in synergy with magnesium and vitamin C. Silicon helps balance bone mineralisation; it is one of the body’s essential trace elements and is involved in regenerative processes through the production of repairing collagen and elastin. Optimum levels of this mineral prevent pathologies of the nervous system, tachycardia and arrhythmias and diseases such as senile dementia or Alzheimer’s.

  • Perform cleanses to eliminate possible bacteria or fungi that may proliferate in the body, and regulate the bacteria in the intestine (important for the immune system). These cleanses can be done with natural ingredients, such as grapefruit extract and oregano.
  • Exercise and rest accordingly.
  • Meditating, taking care of our mental health, working on emotional intelligence…

As you can see, integrative medicine focuses on healthy habits related to diet, physical exercise and mental health with the aim of preventing diseases that compromise people’s quality of life. A proposal that adds up and that we hope to see soon in primary care consultations in our country.

Lascia un commento

Non ci sono commenti

​ ​