5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

Fototipo de piel, ¿cuál es el tuyo?

Fototipo della pelle: scoprite il vostro per migliorare l’aspetto della vostra pelle

11 minutos 815 views

Se siete stati in una clinica medico-estetica o vi siete sottoposti a un trattamento come la depilazione laser, probabilmente vi è stato detto qual è il vostro fototipo cutaneo. È un concetto interessante in medicina estetica, ma fornisce anche informazioni essenziali per la cura quotidiana della pelle. Ad esempio, è importante conoscere il proprio fototipo cutaneo quando si sceglie la protezione solare.

In questo articolo vi spieghiamo cos’è il fototipo della pelle, quanti ne esistono e perché dovreste conoscere il vostro.

Fototipo cutaneo: cos’è?

Si chiama fototipo la capacità della pelle di assimilare i raggi ultravioletti del sole. Questo dipende dalla tonalità della pelle. Come è noto, la pelle più scura tende a bruciarsi meno, mentre quella più chiara si brucia prima. In altre parole, più la pelle è chiara, meno è in grado di assimilare i raggi ultravioletti. Da qui l’importanza di applicare una protezione solare.

New Call-to-action

Nel 1975, il dermatologo di Harvard Thomas Fitzpatrick ha classificato i diversi tipi di pelle bianca, numerandoli da 0 a VI. Qualche tempo dopo, questa categorizzazione è stata modificata per includere la pelle scura.

I fototipi cutanei si basavano sui seguenti criteri:

  • Colore dei capelli.
  • Colore della pelle.
  • La rapidità con cui compaiono le ustioni sociali quando la pelle è esposta al sole.
  • Il tono della pelle quando è esposta alla luce del sole. In altre parole, che colore assume quando si abbronza?

Fototipi della pelle

Esistono 7 diversi fototipi di pelle:

  • Fototipo 0. Albinismo. È la tonalità di pelle più chiara e probabilmente il tipo di pelle meno frequente. Questo fototipo di pelle è caratterizzato da una quasi totale assenza di melanina. Sia la pelle che i capelli sono bianchi – i capelli possono anche avere toni gialli. La raccomandazione è di non esporsi al sole perché le persone albine non si abbronzano mai ma possono scottarsi.
  • Fototipo I. Rossi. Le persone con questo fototipo sono bionde o rosse. La loro pelle è molto chiara e sensibile al sole, per cui si consiglia di utilizzare fattori di protezione molto elevati durante tutto l’anno per evitare scottature.
  • Fototipo II. Biondi. È caratterizzato da capelli biondi o rossicci e da occhi chiari (azzurri o marroni). Le persone con questo fototipo si scottano quasi sempre, anche se possono abbronzarsi quando i raggi solari non sono così intensi, come alla fine dell’estate. Si raccomanda inoltre di utilizzare quotidianamente un fattore di protezione elevato.
  • Fototipo III. Capelli e occhi castani. Tuttavia, anche le persone con capelli biondi e occhi verdi rientrano nel fototipo III. In questo caso, le persone con pelle di fototipo III possono sopportare più a lungo l’esposizione al sole, ma hanno bisogno di protezione solare, soprattutto in estate.
  • Fototipo IV. Pelle marrone dalla nascita. In genere, questo fototipo corrisponde a persone con capelli e occhi castani. Hanno una maggiore tolleranza al sole e la loro pelle si abbronza e acquista belle tonalità. Tuttavia, se devono esporsi al sole per lungo tempo, la cosa migliore da fare è usare una protezione solare.
  • Fototipo V. Pelle scura, capelli e occhi castano scuro. Le persone con questo fototipo di pelle sono più resistenti all’intensità dei raggi UV. Si abbronzano più facilmente, ma possono scottarsi in caso di esposizione intensa e prolungata al sole.
  • Fototipo VI. Pelle nera con occhi e capelli di un nero intenso. La resistenza ai raggi UV di questo fototipo di pelle è massima. Si scottano solo se sono esposti al sole in modo estremo.

Più alto è il fototipo, migliore è la difesa della pelle dal sole. Infatti, le persone con la pelle molto scura non si scottano perché hanno molta melanina.

Come curare la pelle in modo naturale?

Ora che potete determinare il vostro fototipo cutaneo, avete maggiori informazioni su come prendervi cura della vostra pelle. In generale, dovete sapere che più basso è il vostro fototipo di pelle, più alto deve essere il fattore di protezione. È fondamentale integrare la protezione solare nella propria routine cutanea e completarla con pratiche naturali e integratori che curino la pelle in profondità. Più la pelle è idratata e nutrita, più è protetta dagli agenti esterni.

Per prendersi cura al meglio della propria pelle, è necessario nutrirla all’esterno ma anche all’interno. Per questo vi suggeriamo di integrare nella vostra dieta alcuni integratori a base di silicio organico, che aiuta a rigenerare i tessuti, e di collagene, che conferisce elasticità e compattezza. Inoltre, potete completare la vostra routine di bellezza con prodotti appositamente formulati per migliorare la bellezza della vostra pelle.

  • Silicium G5 Gel, con vitamina E, protegge la pelle dai radicali liberi. Inoltre, migliora l’elasticità e l’elasticità della pelle.
  • Silicium Serum & Elixir Essentiel. Nutre intensamente e impedisce all’inquinamento di danneggiare il derma. Favorisce la produzione di collagene ed elastina, riducendo la profondità delle rughe. Tra i suoi ingredienti vi è l’olio di germe di grano, che possiede un fattore di protezione naturale 20.
  • Silicio di rosa canina, per un’idratazione profonda. Migliora i segni di stanchezza, la compattezza della pelle e riduce le linee di espressione. Contiene anche olio di germe di grano.

Potete anche nutrire la vostra pelle dall’interno, integrando nella vostra dieta silicio e collagene. Vi proponiamo due modi molto versatili:

Quindi, per proteggere la pelle da fattori esterni come il sole, è bene conoscere il proprio fototipo cutaneo per scegliere la protezione solare e stabilire la frequenza di utilizzo. Ma è anche utile prendersi cura della propria pelle e idratarla, sia all’interno che all’esterno, per irradiare salute su tutti e quattro i lati.

New Call-to-action

Lascia un commento

Non ci sono commenti

​ ​