5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

Professor Fourtillan, a life dedicated to science defending the interests of the ill people

Il professor fourtillan, una vita dedicata alla scienza e alla difesa degli interessi dei malati

5 minutos 20194 views

Tutto su Jean-Bernard Fourtillan

Ingegnere chimico, professore onorario di chimica terapeutica e farmacocinetica. Esperto Farmacologo-Tossicologo specializzato in farmacocinetica presso l’AFSSAPS (ANSM)

Nel 1994, il direttore del Centro di ricerca biomedica di Poitiers, Jean-Bernard Fourtillan, scoprì che il vero ormone che regola il sonno non era la melatonina, come si pensava, ma Valentonina. La sua scoperta è stata la chiave per capire come si comporta il meccanismo del sonno e della veglia nel corpo umano. Lo chiamò Valentonine, come sua figlia, e depositò diversi brevetti internazionali per proteggerlo.

Fourtillan ha scoperto che Valentonina è in grado di migliorare il sonno, ma anche che la sua applicazione porta ad altre virtù curative molto benefiche.

Nel 2018, il professore inizia una sperimentazione su volontari per confermare l’efficacia di questo trattamento. L’industria farmaceutica reagisce alla disperazione manipolando i media e diffondendo l’informazione che in Francia è in corso uno studio clinico “selvaggio” e “non autorizzato”. Mobilitano gli agenti e circondano la casa del professore in attesa dell’arrivo del giudice. Dopo chiare e tempestive spiegazioni da parte dell’imputato, il professore viene immediatamente rilasciato, con sorpresa, stupore e vergogna del giudice, che si scusa. Questa notizia negativa è ancora sul web, dove non viene spiegato che il professore non è accusato e continua i suoi processi.

Jean-Bernard Fourtillan è stato in grado di dimostrare che il suo rimedio aiuta in malattie come il Parkinson, l’Alzheimer e anche in malattie croniche, tra cui il cancro, in quest’ultimo caso continua a studiare e a ricercare.

È così che lavorano le grandi multinazionali quando vedono che i loro interessi potrebbero essere minacciati. Ricordiamoci che questo tipo di malattia genera enormi profitti per l’industria, ed è per questo che hanno impedito all’azienda che produce l’ormone di continuare a produrlo, cosicché oggi non ci sono più dosi di Valentonina disponibili.

Il professor Fourtillan, che rimane impegnato in questa causa, raccomanda da un anno il prodotto G7 Neurohealth, che aiuta a regolarizzare e migliorare la condizione delle persone che soffrono di queste malattie degenerative con ottimi risultati, come dimostra la seguente testimonianza.

Testimonial G7 Neuro Salute

Buonasera, Silicium,

Come promesso, consegno il mio messaggio sugli effetti molto positivi dell’assunzione di G7 Neuro Health + Biotin. Infatti, dopo 6 settimane di assunzione di 2 compresse a stomaco vuoto, ho iniziato a sentire un reale beneficio e un importante effetto sul funzionamento del mio cervello.

Negli ultimi anni ho avuto sempre più difficoltà a memorizzare e a fare calcoli mentali. D’altra parte, ho avuto vuoti di memoria che mi hanno ostacolato professionalmente e personalmente nelle mie discussioni. Ero pienamente consapevole delle conseguenze dell’accumulo di metalli pesanti nel corpo. Durante la mia vita avevo avuto molte otturazioni e assorbito altri metalli pesanti come l’alluminio…) Avevo provato a chelarle con la clorella ma purtroppo questo prodotto mi aveva causato problemi dentali.

Questo silicio G7 Neuro Salute + biotina è davvero riuscito ad alleviare i miei molti problemi. È un vero sollievo e continuerò questo trattamento per 6 mesi e lo completerò anche con il G5 originale.

Ringrazio molto tutto il team di Silicium

​ ​