5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

nutricion-integrativa

Nutrizione integrativa: la chiave per sentirsi bene

14 minutos 59 views

Quanta importanza date all’alimentazione? Siamo certi che vi impegnate molto nella scelta di ciò che mangiate, ma forse non avete mai pensato a quanto possa essere importante per sentirvi bene. Vogliamo offrirvi un nuovo approccio: un’alimentazione più naturale, nutriente e regolare. Perché il nostro corpo ha bisogno di essere nutrito con gli alimenti giusti. Siamo ciò che mangiamo e la nostra salute dipende in larga misura dalla nostra alimentazione.

Quanta importanza date all’alimentazione? Siamo certi che vi impegnate molto nella scelta di ciò che mangiate, ma forse non avete mai pensato a quanto possa essere importante per sentirvi bene. Vogliamo offrirvi un nuovo approccio: un’alimentazione più naturale, nutriente e regolare. Perché il nostro corpo ha bisogno di essere nutrito con gli alimenti giusti. Siamo ciò che mangiamo e la nostra salute dipende in larga misura dalla nostra alimentazione.

New Call-to-action

Medicina integrativa e nutrizione

La medicina integrativa combina la medicina convenzionale e quella naturale per fornire ai pazienti tutti gli strumenti che possono aiutarli. Questo tipo di medicina si basa sulla cura degli aspetti globali dell’individuo: fisiologici, psicologici, nutrizionali e sociali. Per questo motivo si dice che sia una disciplina olistica.

Nella medicina integrativa e nella nutrizione, il contesto del paziente e le circostanze che lo determinano sono molto importanti. A questo proposito, si tiene molto conto del fatto che lo stress fisico ed emotivo e il ritmo frenetico in cui viviamo causano un’usura delle nostre cellule. Questa usura può trasformarsi in una malattia più o meno grave. Inoltre, ci sono altri fattori che intervengono sulla nostra salute nel corso degli anni, come il ricorso a farmaci fin dalla più tenera età, l’inquinamento ambientale a cui siamo regolarmente sottoposti e l’impoverimento dei terreni a causa di sostanze chimiche e pesticidi, che fanno sì che il cibo che mangiamo non sia della stessa qualità di anni fa. Oggi potremmo dire che siamo sovralimentati, ma non sufficientemente nutriti.

In questo contesto, la nutrizione integrativa consiste nell’equilibrare il funzionamento delle cellule per prevenire e curare le malattie future.

alimentos-naturales-nutricion-integrativa

Che cos’è la nutrizione integrativa?

La nutrizione integrativa non è altro che un trattamento naturale non aggressivo per il nostro organismo, in grado di migliorare patologie comuni quali:

  • Dolori articolari o muscolari
  • Disturbi digestivi
  • Sindrome da fatica cronica
  • Colesterolo alto
  • Ipertensione
  • Allergie
  • Emicranie o mal di testa
  • Ansia e depressione

I tre principi fondamentali della nutrizione integrativa

  1. Scegliete alimenti il più possibile naturali. In altre parole, quelli a cui non vengono aggiunti componenti e che non sono stati sottoposti a trattamenti industriali. Possiamo quindi dire che questo gruppo comprende alimenti freschi come frutta, verdura, legumi, semi, noci, carni magre, pesce, frutti di mare, uova… Questo tipo di alimenti può essere reperito al mercato – meglio se di produzione locale e sostenibile -.Questo tipo di alimenti ha una durata di conservazione più breve, cioè si deteriorano rapidamente e alcuni di essi sono sicuri solo se cucinati. Per questo motivo, gli alimenti vengono prodotti con una lavorazione minima, che ne facilita la conservazione. Si tratta di alimenti come quelli sopra citati, ma che subiscono un qualche tipo di lavorazione – vengono lavati, pastorizzati, fermentati, sterilizzati, congelati, confezionati… -. In questo gruppo rientrano i latticini, il pane, l’olio….Il resto degli alimenti che si trovano al supermercato possono essere considerati ultra-lavorati, in quanto, oltre a necessitare di diversi processi per la loro produzione industriale, vengono aggiunti grassi, zuccheri e sale… Questi sono quelli che dovremmo evitare in misura maggiore.
  2. Scegliere i nutrienti più adatti al nostro stile di vita e al nostro organismo. A questo proposito, dobbiamo essere consapevoli delle esigenze specifiche del nostro corpo a seconda dell’età, del sesso e dell’attività svolta. Se siamo molto attivi e facciamo allenamenti molto impegnativi per guadagnare massa muscolare, dobbiamo dare priorità all’assunzione di proteine e grassi sani; non dobbiamo nemmeno trascurare i carboidrati, perché forniscono energia. Ma se, ad esempio, stiamo attraversando una fase meno impegnativa dal punto di vista fisico, sarà meglio moderare l’apporto di carboidrati, in modo che l’energia inutilizzata non venga immagazzinata sotto forma di grasso; occorre inoltre tenere conto delle intolleranze o delle allergie alimentari e, naturalmente, dei gusti culturali e dei fattori di condizionamento.
  3. Prestare attenzione alla funzione regolatrice dell’alimentazione, in modo che si adatti ai ritmi biologici del nostro organismo.I nutrienti forniscono sostanze che permettono alle cellule di completare le reazioni chimiche necessarie al loro funzionamento. A questo proposito, è importante rifornire l’organismo di vitamine e minerali. Questi micronutrienti stimolano il funzionamento del sistema immunitario, supportano la crescita e lo sviluppo normali e aiutano le cellule e gli organi a svolgere le loro rispettive funzioni. Per esempio, il silicio, il calcio e il magnesio rafforzano le strutture ossee; il silicio disintossica l’organismo dai metalli pesanti come l’alluminio, una potente neurotossina che colpisce in particolare il cervello e può portare, ad esempio, al morbo di Alzheimer; la vitamina C ha un effetto antiossidante ed è necessaria per la crescita e il recupero dei tessuti in tutto il corpo.

Nutrizione integrativa per prevenire le malattie

Alcuni dei principali obiettivi della nutrizione integrativa sono la riduzione dei livelli di tossicità dell’organismo – che può essere ottenuta con oligoelementi come il silicio, come abbiamo visto – il rafforzamento del sistema immunitario e l’ottimizzazione della salute gastrointestinale. Solo così è possibile ripristinare l’equilibrio che ci permetterà di sentirci bene.

Con la nutrizione integrativa forniamo al nostro corpo tutti i nutrienti di cui ha bisogno per il suo corretto funzionamento. Per questo motivo, la dieta integrativa deve essere adattata a ogni persona; obiettivi nutrizionali troppo generici non consentiranno di ottenere cambiamenti significativi.

Pertanto, il consiglio è di consultare un nutrizionista o un medico specializzato in nutrizione, che possa stabilire le linee guida dietetiche per ogni persona. Il professionista conosce i processi biochimici e le funzioni metaboliche dell’organismo, compresi gli organi e i tessuti specifici e la loro dipendenza da determinati nutrienti. Il medico stabilirà le linee guida nutrizionali specifiche per ogni paziente.

Come raggiungere l’equilibrio con la nutrizione integrativa

ejercicio-y-la-nutricion-integrativa

L’atto del mangiare non è solo piacevole, ma anche molto importante per la salute. Essere consapevoli di questo vi permetterà di scegliere e cucinare gli alimenti nel modo migliore per il vostro organismo. Per fare questo:

  1. Stabilite obiettivi tangibili. È meglio fissare obiettivi semplici e a breve termine che pensare a obiettivi a lungo termine che sembrano quasi impossibili da raggiungere.
  2. Siate consapevoli del momento fisico ed emotivo che state attraversando per determinare esattamente il tipo di cibo di cui avete bisogno.
  3. Scegliete opzioni sane e abbandonate gli alimenti ultra-lavorati che forniscono molte calorie ma pochi o nessun nutriente.
  4. Impegnatevi nei cambiamenti e siate consapevoli di quanto sia importante mangiare cibo di qualità.
  5. Integrate la vostra dieta con opzioni naturali che vi aiutino a ripristinare l’equilibrio.

Gli integratori di silicio, ad esempio, aiutano a eliminare i metalli pesanti dall’organismo, in particolare l’alluminio, come abbiamo già visto, che previene il deterioramento del cervello. Anche prodotti come il Silicio Originale Biologico del Dr. Loïc le Robault favoriscono il benessere delle articolazioni e sono un prodotto anti-invecchiamento altamente assimilabile. Questa natura polivalente lo rende un grande alleato della nutrizione integrativa.

Gli integratori aiutano inoltre a nutrire l’organismo quando l’assunzione di cibo non è sufficiente e sono una buona fonte di micronutrienti quando si invecchia. Per esempio, sapevate che con l’età diminuisce la produzione di collagene necessaria per mantenere sane le articolazioni? Per questo motivo, a partire dai 35 anni, si consiglia di ingerire collagene per compensare questa carenza. Questo apporto si riflette in una buona salute delle articolazioni.

Pertanto, il miglioramento della qualità degli alimenti dovrebbe rispondere alla preoccupazione di mantenere condizioni di salute ottimali, e non tanto di migliorare l’estetica o di curare una determinata malattia. Dato il suo aspetto preventivo, la nutrizione integrativa non deve essere presa come un’opzione quando siamo già affetti da una malattia, ma si basa sul nutrirsi correttamente per prevenire malattie future. Quindi prima iniziamo, meglio è.

Ricordate che la nutrizione integrativa mira a raggiungere un equilibrio ottimale tra salute fisica, mentale ed emotiva. È una filosofia di vita che si sceglie per sentirsi bene e per notarne gli effetti a medio e lungo termine. Vi invitiamo a provarla!

New Call-to-action

Lascia un commento

Non ci sono commenti

​ ​