5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

hombre deportista saltando

Quali ormoni vengono rilasciati durante l’esercizio fisico e quali sono i loro effetti?

14 minutos 97 views

Quando facciamo esercizio fisico, tutto il nostro corpo entra in azione, compreso il sistema endocrino.

Di conseguenza, aumenta la produzione di molti ormoni con un’ampia gamma di effetti, dal potenziamento delle prestazioni sportive alla sensazione di piacevole pienezza.

Se volete conoscere più in dettaglio quali ormoni vengono rilasciati durante l’esercizio fisico e quali sono i loro effetti, questo articolo vi interesserà.

New Call-to-action

Rilascio di ormoni con l’esercizio fisico

L’esercizio fisico apporta una moltitudine di benefici. Anzi, si potrebbe dire che è indispensabile per raggiungere e mantenere una salute ottimale in tutti i sensi.

L’esercizio fisico ci aiuta a mantenere un corpo sano e forte e un peso forma, ma ha anche un enorme impatto sul nostro benessere mentale ed emotivo.

Ciò è dovuto in gran parte al rilascio di ormoni provocato dall’esercizio fisico, che può essere percepito immediatamente sotto forma di un senso di benessere e persino di euforia.

Questo e altri effetti degli ormoni rilasciati durante l’attività sportiva o subito dopo l’esercizio saranno discussi in dettaglio più avanti.

Cosa succede agli ormoni quando facciamo esercizio fisico?

Quando facciamo esercizio fisico, si attivano diversi ormoni che svolgono un’ampia gamma di funzioni. Inoltre, questa attivazione può durare anche dopo l’esercizio fisico.

Questi ormoni, sostanze naturali essenziali per il corretto funzionamento del nostro organismo, sono secreti da varie ghiandole del corpo.

Attraverso il sistema circolatorio raggiungono il luogo di azione, che può comportare l’attivazione, l’inibizione o la regolazione dell’attività di diversi organi o sistemi.

Gli ormoni rilasciati durante l’esercizio fisico comprendono, ma non solo, quelli responsabili della sensazione di piacere o di benessere di cui sopra.

Anche gli ormoni vengono secreti durante l’esercizio fisico con effetti che passano inosservati, ma che svolgono ruoli molto importanti nelle prestazioni sportive e nel recupero.

Quali ormoni vengono rilasciati durante l’esercizio fisico?

L’esercizio fisico rilascia una grande quantità e varietà di ormoni. Alcuni dei principali coinvolti nello sport sono: adrenalina e noradrenalina, cortisolo e gli ormoni della felicità.

Adrenalina e noradrenalina

L’adrenalina e la noradrenalina sono ormoni appartenenti al gruppo delle catecolamine.

Vale la pena ricordare che questi due ormoni sono chiamati anche noradrenalina ed epinefrina.

In entrambi i casi, entrambi sono prodotti dalla ghiandola surrenale, in particolare nella midollare, che è la parte più interna o centrale della ghiandola.

Probabilmente conoscete già l’effetto dell’adrenalina, in quanto è piuttosto diffuso.

Infatti, si parla comunemente, ad esempio, di “scarica di adrenalina“, quando si vivono situazioni di stress, urgenza, sopravvivenza o emozioni intense.

L’adrenalina e la noradrenalina sono due ormoni chimicamente molto simili e, sebbene vi siano differenze nel loro modo di agire, entrambi forniscono un’attivazione supplementare dell’organismo durante l’esercizio fisico (così come in situazioni di stress fisico o mentale).

L’effetto di questi ormoni è molto rapido (si avverte in pochi secondi), ma anche abbastanza duraturo, in quanto si esaurisce rapidamente.

Grazie a questa velocità d’azione, quando questi ormoni vengono rilasciati nel sangue, forniscono un rapido apporto di energia grazie alla metabolizzazione dei grassi o lipolisi e al rilascio di glucosio, i cui livelli aumentano nel sangue.

Inoltre, provoca un aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna.

In breve, durante l’esercizio fisico, il rilascio di adrenalina e noradrenalina fornisce energia ai muscoli.

Cortisolo

Il cortisolo è un ormone glucocorticoide o corticosteroide, infatti è il principale rappresentante dei glucocorticoidi.

Si tratta di un tipo di ormone che svolge un gran numero di funzioni complesse nell’organismo.

Come l’adrenalina e la noradrenalina, anch’essa è secreta dalla ghiandola surrenale, anche se in questo caso viene prodotta nella corteccia surrenale, che è la parte che circonda la midollare e quindi la parte più esterna della ghiandola.

In termini semplificati, durante l’esercizio fisico il cortisolo agisce come innesco di vie metaboliche che danno luogo a composti ad alta energia. Pertanto, questo ormone:

  • Induce la produzione di glucosio nel fegato e facilita il rilascio di glucosio nel sangue.
  • Aumenta la lipolisi o il metabolismo dei grassi nel tessuto adiposo, potenziando così l’effetto dell’adrenalina e della noradrenalina (che già fornivano un ulteriore e rapido apporto di energia).
  • Attiva la proteolisi o la degradazione delle proteine.

Pertanto, la produzione di cortisolo quando si fa esercizio fisico serve a ottenere un’alta percentuale di energia attraverso diversi meccanismi.

Ormoni della felicità

Sotto questo nome popolare e suggestivo si nascondono diversi ormoni. Le principali sono: dopamina, serotonina, endorfine ed encefaline.

Tutti questi elementi contribuiscono alla sensazione di euforia e benessere che si prova quando si fa attività fisica e che ha effetti positivi sull’umore e sui livelli emotivi e mentali.

Questi ormoni del benessere o della felicità sono secreti soprattutto durante l’allenamento di resistenza.

Ad esempio, è comune provare questa sensazione quando si corre per lunghe distanze, un effetto che viene definito specificamente euforia del corridore.

La dopamina, che viene rilasciata durante l’esercizio fisico, è notoriamente collegata alle dipendenze, una cosa molto negativa.

Tuttavia, la stimolazione del suo rilascio con l’esercizio fisico trasforma questa caratteristica in qualcosa di positivo: provoca una sensazione piacevole che può farci appassionare allo sport e fungere da forza trainante per continuare a fare esercizio.

Inoltre, ci libera dal dover sostituire la sensazione di piacere con dipendenze negative o malsane, come il consumo di alcol o il fumo.

La serotonina è l’ormone antagonista della dopamina, quindi aumenta dopo l’allenamento, quando i livelli di dopamina iniziano a diminuire.

Questo ormone è coinvolto nella regolazione del sonno e della temperatura corporea, oltre a ridurre la sensazione di dolore.

Ci aiuta quindi a provare una certa soddisfazione o piacere e, inoltre, il suo rilascio dopo l’esercizio fisico ci aiuta ad addormentarci meglio.

Le encefaline e le endorfine, rilasciate dal sistema nervoso, regolano la percezione del dolore.

Sono i cosiddetti oppioidi endogeni e hanno un effetto analgesico.

In poche parole: il benessere

In definitiva, uno degli effetti più evidenti e piacevoli del rilascio di ormoni quando facciamo attività fisica è il benessere generale.

Ci sentiamo più soddisfatti e motivati, oltre che meno indolenziti. I livelli di stress e i suoi effetti negativi si riducono e il nostro umore migliora decisamente.

Se non vogliamo lasciare tutto nelle mani dei nostri ormoni e vogliamo dare al nostro corpo una spinta in più, possiamo ricorrere a integratori come Orgono Sport Recovery.

Si tratta di un integratore appositamente studiato per gli atleti che include tra i suoi ingredienti il silicio organico e la glicina.

Questi composti sono noti per il loro ruolo nel rafforzamento dei tessuti, favorendo il benessere e la rigenerazione di cartilagini, tendini e muscoli.  

Lascia un commento

Non ci sono commenti

​ ​