5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

cuidar el hígado órgano esencial

Prendersi cura del fegato: tutto quello che c’è da sapere per mantenersi in salute

12 minutos 482 views

Prendersi cura del fegato è molto importante per mantenere una buona salute, poiché influisce su tutti i sistemi del corpo umano. Situato nella parte superiore destra dell’addome, è responsabile dello svolgimento di molti processi vitali dell’organismo. Ma è anche vulnerabile alle cattive abitudini di vita e al consumo di determinate sostanze.

Per questo motivo è necessario cercare di mantenerlo regolarmente in salute per ridurre il rischio di malattie e disturbi. In questo articolo spieghiamo le funzioni essenziali del fegato. Vi diamo anche alcuni consigli utili su come prendersene cura e vi suggeriamo alcuni alimenti che gli fanno bene.

New Call-to-action

Le funzioni essenziali dell’organo più grande del corpo

Dobbiamo sapere che è l’organo più grande del corpo umano, il che è indice della sua importanza. Il fegato deve essere curato perché svolge quotidianamente una serie di funzioni essenziali:

  • Purifica il sangue e regola i livelli di glucosio.
  • Converte il cibo che mangiamo in energia.
  • Produce la bile, necessaria per digerire i grassi che mangiamo.
  • È responsabile della disintossicazione, cioè dell’invio di tossine, sostanze chimiche e altre sostanze nocive all’intestino per l’escrezione.
  • Immagazzina le vitamine e i minerali che assumiamo quando mangiamo e beviamo, in modo che possano essere rilasciati quando l’organismo ne ha bisogno.
  • È coinvolta nella sintesi di proteine essenziali utili per la coagulazione del sangue e per il sistema immunitario.
  • È anche coinvolto nella produzione di ormoni.

Consigli generali per la cura del fegato

La cosa più importante per prendersi cura del fegato è incorporare abitudini di vita sane. Ciò significa evitare il consumo eccessivo di alcol, che può danneggiare gravemente il fegato, provocando epatite, steatosi epatica e cirrosi.

D’altra parte, vi consigliamo di idratarvi costantemente e di mantenere un peso adeguato alla vostra età e alla vostra altezza. L’acqua aiuta a eliminare le tossine. L’OMS raccomanda che una persona che pesa 60 chili debba bere due litri al giorno. Anche la dieta, d’altra parte, fa la differenza quando si tratta di mantenere un fegato sano. Bisogna fare attenzione a mantenere una dieta equilibrata e a promuovere tutti gli alimenti particolarmente benefici per questo organo, come vedremo di seguito.

L’esercizio fisico regolare è un altro consiglio fondamentale per la salute generale. L’attività fisica favorisce una migliore circolazione sanguigna. L’ideale sarebbe dedicare almeno 30 minuti al giorno a uno sport, come la camminata o lo yoga.

Controlli medici regolari sono importanti per prendersi cura del fegato e del resto dell’organismo. Sia gli esami del sangue che quelli del fegato possono individuare precocemente eventuali anomalie. Se si hanno fattori di rischio, è un motivo in più per farsi controllare.

Infine, visto il lavoro che questo organo vitale svolge quotidianamente, si consiglia di pulirlo. In particolare, una o due volte l’anno è l’ideale per liberarlo dalla saturazione. Tuttavia, una dieta equilibrata, l’assunzione di integratori alimentari e persino l’uso di alcune erbe naturali possono contribuire a mantenerlo pulito in modo costante e autonomo.

Cosa mangiare per prendersi cura del fegato e mantenerlo in salute

Una delle raccomandazioni essenziali per prendersi cura del fegato e mantenerlo in salute è una dieta sana. Ciò significa ridurre il consumo di grassi saturi e trans, ad esempio. Oltre a evitare l’abuso di prodotti trasformati con conservanti e additivi. Questi possono aumentare il rischio di sindrome metabolica.

In particolare, è consigliabile consumare frutta e verdura, che forniscono antiossidanti, vitamine e minerali che aiutano a proteggere l’organo. Ecco otto dei migliori alimenti da includere nei vostri pasti:

Carciofi

Sono ricchi di silimarina, un antiossidante presente nel boldo, una pianta medicinale molto utile per la cura del fegato. Potete aggiungere i carciofi alle vostre insalate, mangiarli crudi con un po’ di limone, al vapore o al forno.

Asparagi

Grazie al loro contenuto di acqua e zolfo, gli asparagi sono perfetti per eliminare le tossine dal corpo attraverso l’urina. Saltati in padella con un po’ d’olio e abbinati ad altri alimenti sani o cotti al vapore, sono deliziosi.

Broccoli

Verdura molto consigliata per le sue numerose proprietà, i broccoli sono generalmente essenziali per la disintossicazione del fegato. È inoltre ricco di zolfo, vitamine C, A e B, oltre che di calcio, potassio, fosforo, ferro, iodio, zinco, rame e manganese.

Rapa

Per la medicina tradizionale cinese, questo ortaggio è indispensabile, in quanto aiuta anche a espellere le sostanze nocive. La rapa daikon è una radice giapponese simile al ravanello con molta acqua, diverse vitamine, calcio e iodio.

Cetriolo

Un’altra verdura diuretica, idratante e lassativa è il cetriolo. Contiene sostanze nutritive come le vitamine B e C e minerali come il potassio e il silicio. È molto facile da introdurre nella dieta per prendersi cura del fegato, poiché non richiede cottura.

Porro

Un altro alimento potente grazie ai suoi composti di zolfo che migliorano il funzionamento dell’organo più grande del corpo umano. Le sue proprietà includono vitamina C, potassio, fosforo e calcio. Prendiamo ad esempio i porri in creme o brodi.

Ceci

Questo legume popolare degli stufati spagnoli è un’ottima fonte di aminoacidi. Essi formano gli enzimi necessari per il metabolismo depurativo del fegato. I ceci sono ricchi di carboidrati a lento assorbimento, proteine, fibre e vari minerali.

Mela

Infine, anche frutti come le mele sono ideali perché neutralizzano i radicali liberi che si formano nella prima fase della disintossicazione. Il suo contenuto di pectina favorisce il transito intestinale e l’escrezione delle tossine nelle feci.

Provate a includere questi otto alimenti nei vostri pasti abituali e noterete la differenza. Inoltre, potete scegliere di accompagnare le vostre abitudini con un integratore alimentare come Orgono Anticomplex. Grazie a elementi come lo zinco, il magnesio, il silicio organico o la vitamina C, potrete beneficiare di un elevato effetto antiossidante e antinfiammatorio che avrà senza dubbio un impatto su questo organo essenziale.

Lascia un commento

Non ci sono commenti

​ ​