5€ de descuento en tu primera compra !Apúntate ahora!

El hígado y la proteína c reactiva alta causas

Proteina c-reattiva alta: cause e come abbassarla naturalmente

12 minutos 1528 views

Forse avete sentito qualcuno dire che ha la proteina C-reattiva alta, o forse il vostro medico vi ha prescritto un test per controllare i vostri livelli. Si tratta di una proteina prodotta naturalmente dal fegato e che aumenta quando l’organismo subisce un’infiammazione.

Se volete capire cos’è la proteina C-reattiva alta, quali sono le cause e come ridurne i livelli, questo articolo fa per voi. Vi spieghiamo come scoprire i vostri livelli di proteina C-reattiva e come tenerli sotto controllo in modo naturale.

New Call-to-action

Che cos’è la proteina C-reattiva

La proteina C-reattiva (CRP) viene prodotta nel fegato. È una cosiddetta proteina reattiva di fase acuta, i cui livelli aumentano in risposta all’infiammazione dell’organismo.

Pertanto, quando si verifica una grave infiammazione, i livelli di proteina C-reattiva aumentano. Le cellule di difesa dell’organismo, i linfociti, vengono attivati da infezioni o infiammazioni e secernono una proteina chiamata interleuchina-6 – una citochina – che stimola il fegato a sintetizzare la proteina C-reattiva.

Tuttavia, questa proteina non indica esattamente cosa sta succedendo nell’organismo, ma è solo un segnale di allarme. Pertanto, il medico deve ricorrere ad altri esami per determinare la causa dell’infiammazione.

In condizioni normali, una persona sana ha livelli di CRP inferiori a 10 milligrammi per litro di sangue. Se la concentrazione supera questa quantità, di solito è un indicatore di infiammazione nell’organismo.

Proteina C-reattiva alta: cause

Proteine-C-reactive-elevee-causes

Poiché questa proteina indica un’infiammazione nell’organismo, è importante sapere che può essere causata da diverse malattie. Tuttavia, per conoscere la causa esatta, è necessario effettuare altri esami. Conoscere il livello di proteina C-reattiva è solo un primo test che può dare un’indicazione sullo stato di salute di una persona.

Tuttavia, è bene tenere presente che nella seconda metà della gravidanza o in caso di assunzione di alcune pillole anticoncezionali, i livelli di proteina C-reattiva possono essere più alti del normale. Se il test è stato eseguito e i livelli di proteina C-reattiva sono più alti del normale, consultate il vostro medico.

Oltre a quanto sopra, la proteina c-reattiva alta ha cause diverse come un raffreddore, una frattura o un’infezione batterica. Vediamo le cause in generale:

  • Traumi gravi, come ustioni estese.
  • Malattie infettive: polmonite, cistite, bronchite…
  • Malattie infiammatorie: febbre reumatica, pancreatite, artrite reumatoide, morbo di Crohn…
  • Problemi cardiaci. Una proteina C-reattiva elevata è generalmente associata a un aumento del rischio di malattie cardiache.

La proteina C-reattiva alta ha anche cause legate a malattie croniche. Per esempio, un medico può ordinare questo test per confermare diagnosi come l’artrite reumatoide.

Come abbassare la proteina C-reattiva quando è alta

Ora che conosciamo la proteina c-reattiva alta, le cause e le malattie che possono essere coinvolte nell’equazione, dobbiamo presumere che i livelli di proteina c-reattiva scenderanno quando la causa dell’infiammazione scomparirà. Pertanto, è necessario il coinvolgimento di un medico per determinare il trattamento o le linee guida che il paziente deve seguire.

Tuttavia, questo non significa che non si possa lavorare con il trattamento e con l’organismo per ridurre l’infiammazione. Un buon modo per contribuire ad abbassare i livelli di proteina C-reattiva è integrare la dieta con la vitamina E. La vitamina E svolge un ruolo importante nella difesa dallo stress ossidativo e nel mantenimento del normale funzionamento del sistema immunitario. La vitamina E svolge un ruolo importante nella difesa dallo stress ossidativo e nel mantenimento del normale funzionamento del sistema immunitario. Quest’ultimo aspetto è legato alla sua funzione antinfiammatoria.

Comment-faire-baisser-la-proteine-C-reactive

Anche una dieta a basso contenuto di grassi è una buona strategia. Oltre a essere legati a cambiamenti sfavorevoli nel tipo e nel numero di batteri intestinali (il cosiddetto microbiota), i grassi aumentano i processi che innescano l’infiammazione nell’organismo. Per questo può essere una buona idea includere nella dieta alimenti ricchi di vitamina E e privi di grassi polinsaturi:

  • I grassi sani come l’olio d’oliva, l’avocado…
  • Noci come le mandorle.
  • Semi come quelli di girasole.
  • Verdure a foglia verde come spinaci e broccoli.

Anche le abitudini di vita sane hanno un effetto positivo sulla remissione dei processi infiammatori. Per questo motivo è bene smettere di fumare, rinunciare alle bevande alcoliche e mantenersi attivi.

Integratori che possono aiutarvi

Per aiutare l’organismo a mantenere livelli adeguati di questa e di altre proteine e indicatori, è meglio mantenere le stesse buone abitudini di sempre: una dieta equilibrata, un riposo adeguato, attività fisica e attenzione al proprio stato mentale ed emotivo. Sentirsi bene dipende da tutti questi fattori.

Inoltre, se volete dare al vostro corpo una carica di vitamina E, vi suggeriamo di assumerla insieme al silicio organico, che ha un effetto anti-invecchiamento e migliora la salute di ossa e articolazioni.

  • G7 Beauty con vitamina E, capsule che aiutano a mantenere la bellezza di pelle, capelli e unghie.
  • Silicium G5 Gel 150 ml, arricchito con vitamina E e con una grande capacità di penetrare molto rapidamente attraverso la pelle. Può essere molto utile in caso di trauma. Disponibile anche nella versione da 500 ml.
  • Silicium G7 Original Bio-dynamised è un modo molto efficace di ottenere il silicio perché è altamente assimilabile e chimicamente organico, il che lo rende più biodisponibile di altre forme di silicio.
New Call-to-action
New Call-to-action
New Call-to-action

Come si vede, uno stile di vita sano, una dieta equilibrata e gli integratori di vitamina E possono essere di grande aiuto per affrontare la proteina C-reattiva alta e le sue cause. Ricordate che se il medico ordina un test per determinare i livelli di proteina C-reattiva, questo non è di per sé risolutivo. Potrebbe essere necessario indagare ulteriormente sulle cause dei livelli elevati della proteina nel corpo.

In ogni caso, non fa mai male dare al proprio corpo ciò che gli giova e lo mantiene in salute. In questo modo, sarete più preparati ad affrontare qualsiasi infezione o malattia.

New Call-to-action

Lascia un commento

Non ci sono commenti

​ ​